OH! L’estate mi è già PASSATA

PENSIERI A SPAGLIO MENTRE CUCINO…

… no che non è già ora di bilanci, tranquilli, ci mancherebbe. Ce ne vuole ora che noi si chiuda baracca e si tirino le somme.
Però, settembre è arrivato velocissimo e subito ha fatto il bullo, con una bella scarica di pioggia, temperature a picco, e neve (neve!!!!!!) sulle cime.
Mica come quando esattamente 6 anni fa ci siamo sposati (il 3 settembre, me l’ero segnato, che poi se mi dimentico anche questo anniversario mio marito mi toglie il saluto…).
Allora, facevano 40 gradi e durante la cerimonia ci sudavano anche i pensieri.
Ma, con una annata schizofrenica come questa, volevamo mica uno dei soliti settembri caldi e sereni…?

E allora, che fare di meglio se non la PASSATA DI POMODORO??! (sia mai che ci si concede una domenica imburrati sul divano a giocare a vegeto, noi…).
Ale e RobiRobi svuotano la cantina da tutto ciò che di rosso è avanzato ieri dopo il mercatino (e a proposito: GRAZIE GRAZIE GRAZIE a tutti quelli che ci sono venuti a trovare!).
Io appronto il padellame…
E poi, LEI. La si pulisce, la si prepara, e la si accende: LA FORNASELA!
Perché vuoi mica mettere la passata fatta sul fuoco vero?!

La domenica passa così: LAVORANDO. Ancora.
E intanto penso al discorso di qualche giorno fa con una amica che mi chiedeva come mai faccio la passata in casa. “Ok che hai i tuoi pomodori… ma ti conviene? Costa così poco andarla a comprare al Super, e non fai fatica!”.

Già. Costa poco. E non fai fatica.
Mmmmmmh….
Sulla questione COSTI, fino a qualche anno fa la pensavo esattamente così anche io.
POI HO INIZIATO A INFORMARMI.
Sul mercato del cibo a medio\basso costo e sui COSTI REALI che comporta in termini di salute, ambiente, giustizia sociale… Ma il pippone su questo lo salto, che tanto chi vuole si informa da solo (un suggerimento per iniziare, su Internazionale, è il post qui sotto).

Invece valuto meglio la questione FATICA.
Sì, fisicamente ne fai, eccome.
Ma è tutta una questione di COME LA CONDISCI, LA FATICA.

Intanto è una lavoro che coinvolge tutta la mia FAMIGLIOLA PATCHWORK come poche altre attività riescono a fare (sì, io punto alla piena occupazione, sempre, minorenni compresi).
Con papà e figliolo, mentre lavoriamo i pomodori, ce la chiacchieriamo di gusto, e vuoi mettere che occasione? È proprio in momenti così che te la racconti meglio con un adolescente solitamente silenzioso e schivo che invece ha tantissimo di interessante da dire, se lo becchi in buona.
E quando poi te la mangi, sta benedetta passata, ANCHE IL SAPORE DI CERTI MOMENTI c’è dentro tutto.

E poi, c’è IL CONTORNO, al lavoro.
Già che la fornéla è accesa, vuoi mica non approfittare del forno E CUOCERCI LA PAGNOTTA? Che IL PANE FATTO IN CASA cotto nel forno a legna, spalmato col sugo di pomodoro appena fatto, è un godere che non ci sono stelle Michelin che tengano
E col pane ancora caldo, già che ci sei, vuoi mica non fartela ‘na bruschettina di aperitivo, coi pomodori freschi (tuoi) lo scalogno (tuo), e una spolveratina di maggiorana aromatica (tua pure quella)…? Altro che KILOMETRO ZERO: dal mio orto alla mia cucina son poche centinaia di metri!
E sul tutto, UNA COLONNA SONORA adatta. Per me, Buena Vista Social Club è perfetto: se è vero che l’energia è una vibrazione che si trasmette, ‘sta passata mi diventa ENERGETICAMENTE ALLEGRA.

Adesso che abbiamo finito, e siamo tutti finalmente un tutt’uno col divano, guardando i barattoli che si freddano piano penso che insomma, sì, è faticoso FARSI LA PASSATA.
E si spende sicuramente di più che andarla a comperare al Super in offerta speciale sottocosto.
È faticoso e costoso prodursi il cibo, in generale. Coltivarlo poi, non parliamone.
Ma è tuo, lo hai fatto tu. O il contadino amico che abita vicino e vedi come lavora.
Quel cibo sai come è fatto, cosa c’è dentro, e soprattutto COSA NON C’È dentro.
E quando lo mangi, LO SENTI.
Quando poi lo mangi, non senti più la fatica, ma le chiacchiere e la compagnia e le risate e la musica… sì, quelle le senti ancora.

COSTI… FATICA…
Quel che ho capito io, è che A QUESTO TIPO DI CIBO è sicuramente difficile attribuire un prezzo “competitivo col Super…”.
MA È FACILE FACILE CAPIRE IL SUO VALORE…

Barb_Passata_01 Barb_Passata_02 Barb_Passata_00Barb_Passata_03 Barb_Passata_04 Barb_Passata_05 Barb_Passata_08 Barb_Passata_07Barb_Passata_06


Il VERO PREZZO del cibo sottocosto

Giusto per farsi un’idea di QUANTO CI COSTA VERAMENTE il “cibo sottocosto”: un articolo di Internazionale


permettici di rimanere in contatto per raccontarti quello che facciamo. No spam. Nessun dato verrà diffuso o usato per altro scopo al di fuori delle nostre comunicazioni

iscrivendomi alla newsletter acconsento il trattamento dei miei dati personali ai sensi del Decreto legislativo n. 196/2003